Quale dolcificante usare: 3 valide alternative allo zucchero

quale dolcificante usare

Quale dolcificante usare: 3 valide alternative allo zucchero

L’estate sta per finire, siamo all’ultima settimana di agosto e probabilmente hai messo su qualche chilo. Succede quando si è in vacanza e a settembre tutti in palestra per cercare di correre ai ripari. Gli zuccheri devono essere presenti nella nostra dieta ma non bisogna eccedere con le quantità. Il fabbisogno quotidiano del nostro organismo è pari a circa 90 grammi, ma spesso questa soglia viene superata. Dolci e bevande gassate contribuiscono a questo gioco e l’aumento di peso non è la sola conseguenza. Carie e diabete sono dietro l’angolo ed è meglio fare attenzione. Che tu lo faccia per salute o meno, puoi cominciare il tuo cammino verso la ‘redenzione’ partendo da piccole cose come moderare la quantità di zucchero che metti nel caffè. Oppure, potresti optare per qualche valida alternativa ad esso. In questo articolo, quindi, voglio dirti quale dolcificante usare per insaporire bevande e dolci.

Quale dolcificante usare?

I dolcificanti che andrò a elencare hanno tutti una caratteristica comune: sono naturali e, soprattutto, ipocalorici. Scopriamo insieme quali sono!

Miele

Se ti stai domandando quale dolcificante usare tra i migliori in circolazione, il primo cui volgere lo sguardo è, sicuramente, il miele. Ha un gusto deciso ed allo stesso tempo presenta numerosi vantaggi nell’utilizzarlo. È ricco di potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, rame e vitamina B quindi, come vedi, fa bene! Si compone prevalentemente di fruttosio e glucosio ed è ipocalorico: un cucchiaino di miele ha solo 30 calorie.

Melassa

La melassa è rara da trovare in commercio ma, insieme al miele, rappresenta un’ottimo dolcificante naturale. Anch’essa ricca di minerali ottimi per la salute, presenta un aspetto viscoso e brunastro e si ottiene dalla separazione dello zucchero. Dal punto di vista dietetico, presenta poche calorie: solo 235 ogni 100 grammi.

Esistono 2 varianti tra cui scegliere: la melassa bianca e la melassa nera. Quest’ultima è più pregiata rispetto alla prima, ha un sapore più amarognolo ed è ricavata dalla seconda estrazione dello zucchero. Quella bianca, invece, è più reperibile ed ha un sapore più gradevole.

Sciroppo d’acero

Anche lo sciroppo d’acero è una valida alternativa allo zucchero. Si presenta in forma liquida, è anch’esso ricco di vitamine e minerali utili alla salute dell’organismo e, soprattutto, è ideale per coloro che vogliono perdere peso. Un cucchiaino di sciroppo, infatti, apporta solo 26 calorie contro le 39 di un’analoga quantità di saccarosio.

Condividi questo post

Commenta l'articolo