Risotto al tè verde: delizia da preparare in poco tempo

risotto al tè verde

Risotto al tè verde: delizia da preparare in poco tempo

Hai mai sentito parlare del risotto al tè verde? Beh, la prima volta che abbiamo visto questa ricetta siamo rimasti di stucco anche noi. Poi l’abbiamo provata e lo scetticismo iniziale è passato al primo assaggio. In effetti, è un po’ insolito cucinare col tè, soprattutto se è tè verde. Di solito questa bevanda è associata a qualcosa di dolce e, data la consistenza acquosa, chi immaginava che potesse prestarsi a ricette salate? Il risotto al tè verde, comunque, è una vera e propria delizia e c’è da dire che questa fantastica miscela insaporisce notevolmente questo piatto. Se ami i gusti ricercati, ti consiglio di non perderti questa ricetta. Come si prepara? Te lo spiego qui sotto.

Risotto al tè verde: ingredienti e preparazione

Per preparare il risotto al tè verde, questi sono gli ingredienti:

  • riso vialone nano, 160 gr
  • uovo, 1
  • scalogno, 1
  • tè verde, 1 bustina (o 5 gr se usi le foglie comprate in erboristeria)
  • semi di sesamo e di papavero, una manciata
  • olio extravergine di oliva, 1 cucchiaino
  • pepe di Sichuan, un pizzico
  • sale, un pizzico

Prima di tutto, batti l’uovo unendo una manciata di semi di sesamo e papavero e fai una frittatina leggera soffritta in un filo d’olio. Intanto prepara il tè in mezzo litro d’acqua e lascialo a raffreddare e conservane le foglie. Il passaggio successivo è questo: trita lo scalogno e fallo soffriggere con un po’ d’olio. Unisci allo scalogno il riso e fallo tostare salandolo e aggiungendo un mestolino di tè. Da qui in poi, cucina il riso unendo il tè poco alla volta. A metà cottura unisci anche le foglie di tè che hai conservato precedentemente. A fine cottura, unisci la frittatina preparata all’inizio e tagliata in quadratini, e mettici un pizzico di pepe Sichuan. Lascia riposare due minuti e poi servi il tutto.

Se questa ricetta ti è piaciuta, condividila su Facebook e Twitter con i tuoi amici e ispira anche loro!

Condividi questo post

Commenta l'articolo