Cioccolata ed Epifania: come nasce il mito della Befana

cioccolata e epifania

Cioccolata ed Epifania: come nasce il mito della Befana

In quanti aspettano l’Epifania per mangiare cioccolata? Non posso vederti da questo schermo, ma sono pronta a scommettere che anche se hai 30 anni suonati, molto probabilmente aspetti ancora il 6 Gennaio per ingozzarti di dolcetti come se non ci fosse un domani. La scusa c’è, la cioccolata pure…e dal 7 tutti a dieta (si, come no). Tanti l’hanno temuta da bambini, altri l’hanno odiata per le ingenti quantità di carbone nero trovato nella calza: quello della Befana è un mito che affascina da sempre grandi e piccini. E anche se hai smesso di crederci, so che un po’ ancora speri di trovare la calza sotto l’albero. Io sono nata il 6 Gennaio, oggi è il mio compleanno e tengo particolarmente a questa usanza. E anche se ho 28 anni appena compiuti pretendo ancora la calza dai miei. No, non me ne vergogno neanche un po’ e non dovresti farlo neanche tu. In fondo siamo tutti un po’ bambini dentro. Comunque, sei curioso di sapere come nasce il mito della simpatica vecchina che porta cioccolata ai bimbi di tutto il mondo? Te lo racconto qui sotto.

Perché la Befana porta la cioccolata?

Ci sono numerosi racconti sul conto della Befana ma quello più bello è legato ai Tre Re Magi. Lo sai che in Spagna questa giornata si chiama El Dìa de Los Reyes Magos, proprio in onore di questa storia? Procediamo con ordine. Dunque,  si dice che durante il loro viaggio per andare a trovare Gesù appena nato, i Re Magi si persero e chiesero informazioni ad una vecchietta un po’ solitaria e un po’ strana (e anche un po’ streghetta). La vecchina aiutò i viandanti ma quando essi le chiesero se volesse accompagnarli, lei si rifiutò. Dopo la Befana si pentì e fu per questo che preparò un cestino ricco di cioccolata e dolciumi e si incamminò alla ricerca del bambino appena nato. Non sapendo chi fosse, decise di bussare alle porte di tutti i bimbi del mondo lasciandogli dolcetti. Attenzione, però: i bimbi cattivi ricevono carbone, quindi…stasera a letto presto e non far arrabbiare la Befana o rischi di beccarti una botta in testa con la sua scopa volante! (Lo so che lo farai).

Condividi questo post

Commenta l'articolo